Personal Chef in villa in Toscana

Il nostro Personal Chef preparerà direttamente nella location delle vostre vacanze una cena tipica toscana e si occuperà di tutto: dalla spesa al servizio in tavola, senza dimenticare la pulizia della cucina.

Se volete festeggiare un evento speciale, come un compleanno, un anniversario o più semplicemente volete passare una serata diversa, una cena in villa con il nostro Chef è la scelta ideale!

Esempi di menu:

ANTIPASTI

Crostini  o bruschette miste 
prosciutto e melone;

PRIMO A scelta tra:
- lasagne al ragù toscano;
- pici all’aglione; 
- risotto ai funghi porcini;

SECONDO A scelta tra:
- arista di maiale con insalata di finocchi e arance;
- tagliata di chianina con patate arrosto;
- pollo con rucoletta di campo e riduzione di aceto balsamico.

DESSERT A scelta tra:
- tiramisù;
- torta di mele e cannella;
- mousse al cioccolato al profumo d’arancia.

Vino locale incluso.

   

Il nostro Personal Chef creerà su misura per voi la migliore proposta e potrà confezionare anche menu vegetariani, vegani, senza glutine o per qualsiasi tipo di allergia.

Prezzo Euro 60,00 a persona (minimo 4) .
Ridotto per i bambini.
 

  

  

Un approfondimento su un fondamentale ingrediente della cucina tipica toscana: l’Aglione di Valdichiana

In cucina è presente in molte ricette della tradizione toscana. Più dolce e molto meno invasivo dell'aglio, è fondamentale per i pici all'aglione: gustosissimo e salutare piatto, tipico della campagna senese.

Fin dall’antichità l’aglio è stato usato per scopi curativi, come disinfettante o purgante, per i morsi di animali e per le convulsioni, per spossatezza, emicrania, insonnia. Protegge dalle tossine e dalle infezioni, ha un effetto diuretico, riduce la pressione sanguigna… ed altro ancora.

L'Aglione è una varietà di Allium ampeloprasum var. Holmense (Mill.) Asch. et Graebn. tipica della Val di Chiana, un territorio particolarmente vocato per l'orticoltura, che si estende tra le province di Arezzo, Siena e Perugia. La pianta si caratterizza per spicchi molto più grandi di quelli dell’aglio comune, che arrivano a pesare 70-80g, e i bulbi superano normalmente I 500g.

 

 

La storia dell’Aglione

Il nome è generalmente noto per associazione con un piatto tipico della cucina della campagna senese al confine con le province di Arezzo, Perugia, Terni e Viterbo Terni: i Pici all’aglione. Spesso si “spiega” che il nome di tale gustosissimo piatto è dovuto alla grande quantità di aglio usata: 
– Non è vero.
Qualcuno azzarda l’ipotesi sull’utilizzo degli agli più grossi prodotti nell'ambito del comune aglio:
– Non è vero neppure questo.
Il fatto è che pochi sanno che si tratta di una varietà di aglio con caratteristiche di gusto e digeribilità molto diverse dall’aglio "comune".

Sulla tavola si è sempre utilizzato l’aglio al posto dell’aglione, sia per convenienza economica (il rapporto di costo è quasi di 4 a 1), sia per la non conoscenza delle peculiarità dell’uno e dell’altro.
In questi ultimi tempi la tendenza è molto cambiata. Gli chef più attenti e una buona parte di consumatori, hanno capito la differenza e, usato anche solo una volta, non riescono più a farne a meno.